Condizioni generali di vendita dell'azienda Schäferbarthold GmbH

I. Aspetti generali
Ogni contratto stipulato con il Fornitore per la fornitura di merci e servizi è soggetto alle presenti condizioni generali. Queste condizioni costituiscono un elemento giuridicamente vincolante del contratto per l'intero rapporto d'affari e sono riconosciute come vincolanti dall'Acquirente con il conferimento dell'ordine. Non esistono accordi accessori verbali.
Condizioni generali di vendita contrastanti, deroghe e accordi accessori verbali sono efficaci soltanto se espressamente confermati per iscritto dal Fornitore o se previsti da norme imperative.

II. Offerte e prezzi
1.
Offerte
Le offerte del Fornitore sono emesse senza impegno. Gli ordini sono vincolanti per il Fornitore soltanto in seguito alla sua conferma scritta. In mancanza di una tale conferma, questa viene sostituita dalla fattura del Fornitore. La portata delle prestazioni contrattualmente dovute è definita esclusivamente dalla conferma dell'ordine da parte del Fornitore.
Le indicazioni riportate nei cataloghi e nei listini prezzi, nonché le immagini, i codici articolo del produttore, ecc., sono utilizzati esclusivamente a fini descrittivi e devono essere considerati unicamente come approssimazioni. Sono fatte salve le difformità comunemente rilevate nel commercio e/o le differenze trascurabili ove non compromettano la fruibilità del prodotto e siano ritenute accettabili.
Il Fornitore si riserva i diritti di proprietà e d'autore delle immagini, dei disegni, dei conteggi e di ogni altra documentazione. Ciò si applica anche a ogni documento scritto definito "confidenziale". L'inoltro a terzi di tali documenti da parte dell'Acquirente è soggetto a previa espressa autorizzazione scritta del Fornitore.

2. Prezzi
Si applicano i prezzi applicabili il giorno della consegna. I prezzi sono indicati in € (EUR), ove non specificato diversamente, e al netto dell'imposta sul valore aggiunto.

III. Consegna
1.
Spedizione
Il Fornitore consegna la merce franco magazzino Porta Westfalica o franco fabbrica, imballaggio escluso. Il trasporto è effettuato a carico e a rischio e pericolo dell'Acquirente. Con la spedizione della merce, il Cliente ne assume ogni rischio. Nel caso sia un consumatore finale, l'Acquirente assumerà ogni rischio solo al ricevimento della merce. Ciò si applica indipendentemente da chi sostiene le spese.
Il Fornitore stabilisce il vettore e provvede a imballare la merce in modo idoneo in base al tipo di trasporto. Richieste alternative da parte dell'Acquirente saranno soddisfatte addebitando i costi aggiuntivi.
Assicurazioni contro i danni da trasporto sono stipulate solo su richiesta dell'Acquirente e sono a suo carico.

2. Quantità
Il Fornitore si riserva il diritto di effettuare consegne di quantità leggermente superiori o inferiori entro i normali livelli del settore e/o di adeguare la quantità alle unità di imballaggio, nonché di effettuare consegne parziali, purché ritenuto accettabile.

3. Tempi di consegna
Il termine di consegna è calcolato a partire dalla stipula del contratto ed è vincolante esclusivamente se confermato per iscritto. Se il committente adempie con ritardo o non soddisfa le richieste di collaborazione necessarie e/o accordate a questo proposito, il termine di consegna è posticipato di conseguenza.

4. Realizzabilità della fornitura
Il termine di consegna è posticipato anche nel caso di conflitti industriali, nonché al presentarsi di impedimenti imprevisti fuori dal controllo del Fornitore, ad es. ritardi nella consegna di fornitori a monte, intralci del traffico e anomalie di funzionamento, scarsità di materiali e assenza di energia, ecc. Allo stesso modo, anche le richieste dell'Acquirente di variazione del tipo e/o della quantità della merce da spedire comportano un corrispondente prolungamento dei tempi di consegna.
In caso di mancata disponibilità della prestazione, il Fornitore si riserva il diritto di recedere dal contratto. Nel caso l'Acquirente sia un consumatore finale, ciò si applica solo qualora sia stato informato immediatamente dell'indisponibilità della prestazione dal Fornitore e quest'ultimo abbia provveduto subito a rimborsare eventuali controprestazioni.

5. Restituzione della merce
In linea generale, non si accetta la restituzione di merce debitamente ordinata e consegnata. In casi eccezionali e soltanto con sua espressa autorizzazione scritta, il Fornitore si dichiara disposto ad accettare resi alle seguenti condizioni:
- il reso deve essere effettuato "franco destino", senza alcun costo addizionale per il Fornitore
- la merce si deve trovare in uno stato ineccepibile e idoneo alla vendita
- si devono indicare il numero e la data della fattura con la quale è stata effettuata la consegna
- per i costi derivanti dall'ispezione e dall'immagazzinaggio della merce e per gli ulteriori costi di gestione sarà sottratto dall'importo da accreditare il 25% dell'importo stesso.
- l'accreditamento sarà effettuato esclusivamente a compensazione delle fatture ancora da saldare

IV. Pagamento
1.
Termine e modalità di pagamento
Per il territorio nazionale: le fatture a clienti ai quali è stato concesso il pagamento posticipato devono essere saldate entro 30 giorni data fattura senza sconti. In caso di pagamento entro 7 giorni data fattura si applica uno sconto del 2 %. Uno sconto del 2 % viene concesso anche con addebito bancario, pagamento in contrassegno e pagamento anticipato. Non si concedono sconti in caso di mancato pagamento degli arretrati. Le fatture di parti originali devono essere saldate al netto senza sconti.
Per le esportazioni: le fatture a clienti ai quali è stato concesso il pagamento posticipato devono essere saldate senza sconti entro 10 giorni dal ricevimento della merce. Il saldo avviene altrimenti tramite pagamento anticipato, pagamento contro documenti oppure con credito documentario irrevocabile confermato frazionabile.

2. Ritardo nel pagamento
In caso di ritardo ingiustificato nel pagamento dovuto oltre il termine previsto, si richiede il pagamento degli interessi di dilazione a un tasso superiore di 5 punti percentuali al tasso base applicabile come da § 247 del Codice Civile tedesco, fatto salvo il diritto del Fornitore a ulteriori risarcimenti. Per atti giuridici che non riguardano consumatori finali, il tasso di interesse è superiore di 8 punti percentuali al tasso base applicabile. In caso di più di un arretrato, eventuali pagamenti da parte dell'Acquirente saranno imputati al credito più antico.
In caso di ritardo dell'Acquirente in una parte non trascurabile dei pagamenti oppure se i suoi assegni o cambiali vanno in protesto oppure se decadono i presupposti per la concessione di credito, allora tutti i crediti del Fornitore nei confronti dell'Acquirente saranno immediatamente esigibili. Ciò si applica anche alle fatture dilazionate in origine nonché a cambiali o assegni con scadenza in una data futura.
Se la situazione patrimoniale dell'Acquirente peggiora considerevolmente dopo l'ordine o si riscontra l'inaffidabilità creditizia solo in seguito alla stipula del contratto, il Fornitore è autorizzato a rifiutarsi di eseguire nuove ordinazioni o a richiede il pagamento anticipato o la prestazione di una cauzione ove la controprestazione sia a rischio.

3. Procura per l'incasso
I rappresentanti sono autorizzati all'incasso dei pagamenti esclusivamente con una speciale procura.

V. Rivendicazione dei diritti per vizi e risarcimento dei danni
Per la vendita di beni di nuova produzione, il termine di prescrizione dei diritti per difetti di costruzione è di 1 anno. Se l'Acquirente è un consumatore finale, il termine di prescrizione è di 2 anni. Se le contestazioni provengono da un commerciante, queste sono considerate esclusivamente in caso di adempimento da parte dell'Acquirente degli oneri di ispezione e reclamo previsti da § 377 del Codice di Commercio tedesco relativamente a ogni difformità riscontrata. I reclami devono pervenire al Fornitore entro 8 giorni dal ricevimento della merce. I difetti occulti devono essere segnalati immediatamente dopo il rilevamento.
La vendita di merce usata esclude ogni garanzia; se l'Acquirente è un consumatore finale, il termine di prescrizione dei diritti per difetti di costruzione è di 1 anno.
Se sono presenti difetti, l'Acquirente può richiedere primariamente un adempimento successivo come da § 439 del Codice Civile tedesco. Il Fornitore può scegliere tra l'eliminazione del difetto e la fornitura di un bene privo di difetti, se l'Acquirente non è un consumatore finale.
Se l'Acquirente ha montato la merce ricevuta e rivendica solo in seguito il suo diritto per i vizi riscontrati, il Fornitore ne assumerà la responsabilità esclusivamente nel caso il montaggio sia stato effettuato da esperti. L'onere di argomentazione e l'onere della prova è a carico dell'Acquirente.
Si esclude la rivendicazione di diritti al risarcimento dei danni e all'indennizzo per le spese (di seguito: diritti al risarcimento dei danni) da parte dell'Acquirente, indipendentemente dal motivo giuridico, in particolare in caso di violazione dei doveri derivanti dal rapporto obbligatorio e da atti illeciti.
Ciò non si applica se sussiste una responsabilità legale obbligatoria, per es. secondo la legge sulla responsabilità per danno da prodotto, ai casi di dolo, negligenza grave, violazione della vita, dell'integrità fisica e della salute o violazione degli obblighi contrattuali fondamentali. In questo caso, il diritto al risarcimento danni si limita comunque ai danni contrattuali tipici e prevedibili. Relativamente ai costi di installazione e smontaggio, il risarcimento dei danni è limitato ai tassi corrispondenti indicati da DAT/Schwacke.
I diritti al risarcimento dei danni si prescrivono secondo il termine di prescrizione dei diritti per difetti di costruzione; per i diritti al risarcimento dei danni ai sensi della legge sulla responsabilità per danno da prodotto, si applicano le relative disposizioni legali.
L'Acquirente può far valere presso il vettore il suo diritto al risarcimento dei danni da trasporto. La richiesta dovrà essere avallata da un resoconto dei danni. Ove sia stata stipulata un'assicurazione, la compagnia assicurativa deve esserne immediatamente informata.

VI. Diritto al ricorso dell'impresa
Se L'Acquirente rivende il bene di nuova produzione acquistato a un consumatore finale nell'ambito della sua attività commerciale e questo bene viene reso a causa di vizi o il consumatore finale ha ridotto il prezzo di acquisto, l'Acquirente può richiedere al Fornitore il risarcimento delle spese sostenute nel rapporto d'affari con il consumatore finale, se il difetto segnalato dal consumatore era presente già al momento del passaggio dei rischi all'Acquirente.

VII. Riserva di proprietà
Il Fornitore si riserva il diritto di proprietà di tutte le merci fornite fino al completo pagamento. Nei rapporti giuridici con i commercianti, la riserva di proprietà si applica anche fino al pagamento di tutti i crediti futuri e condizionali derivanti dal rapporto commerciale.
L'Acquirente non è autorizzato a ipotecare o a dare in pegno la merce con riserva di proprietà. Ogni intervento di terzi su questa merce, in particolare il pignoramento, deve essere immediatamente segnalato al Fornitore.
L'Acquirente è autorizzato a cedere la merce a terzi solo rispettando la corretta prassi commerciale, per cui cede al Fornitore i diritti derivanti dalla cessione. Il Fornitore provvederà ad accettare la cessione. Il Fornitore può revocare l'autorizzazione alla cessione a terzi nel caso in cui l'Acquirente non adempia debitamente agli obblighi contrattuali.
Se la merce viene lavorata o trasformata dall'Acquirente, la riserva di proprietà si estende anche all'intero bene nuovo. L'Acquirente diventa comproprietario della parte equivalente al rapporto tra il valore della sua merce e il valore della merce fornita dal Fornitore.
Se il valore di tutte le cauzioni esistenti per il Fornitore supera il valore dei crediti esistenti di oltre il 10 %, il Fornitore svincolerà cauzioni a sua discrezione su richiesta dell'Acquirente.

VIII. Disposizioni finali
1.
Efficacia
L'eventuale inefficacia di singole disposizioni delle presenti condizioni generali di vendita non intacca l'efficacia delle restanti disposizioni. Le parti contraenti sono tenute ad agire in buona fede e a compiere tutti i possibili sforzi per sostituire una disposizione inefficace con una disposizione efficace il cui effetto economico sia equivalente a quello dell'originale, purché non si produca una modifica sostanziale del contenuto del contratto. Ciò si applica anche a ogni fattispecie richiedente regolamentazione e non espressamente regolata.

2. Diritto applicabile
A tutti i contratti si applica il diritto tedesco, tenendo conto degli INCOTERMS nella versione applicabile.

3. Luogo di adempimento e foro competente
Se l'Acquirente è un commerciante ai sensi del Codice di Commercio tedesco oppure se non ha uno specifico foro competente sul territorio nazionale, si applica quanto specificato di seguito.
Il luogo di adempimento per le forniture è Porta Westfalica. Il luogo di adempimento per i pagamenti è Minden/Vestfalia. Il luogo di adempimento può essere concordato diversamente da quanto disposto nel contratto come da versione applicabile degli INCOTERMS.
Il foro competente per tutte le controversie derivanti dal rapporto contrattuale, comprese quelle relative ad assegni, cambiali e attestati, è il tribunale competente per la sede aziendale del Fornitore. Il Fornitore ha anche il diritto di intentare un'azione legale presso il tribunale competente per la sede aziendale o la filiale dell'Acquirente, all'estero anche nella capitale.

4. Protezione dei dati
Tutti i dati relativi a clienti e fornitori saranno salvati e trattati dal Fornitore tramite elaborazione elettronica dei dati in conformità a § 33 della legge tedesca sulla protezione dei dati.
L'Acquirente non è autorizzato a inoltrare a terzi informazioni e dati di cui è giunto a conoscenza nel corso dell'esecuzione del contratto. Ciò si applica in particolare ai dati di spedizione.

Validità a partire da 01.07.2008
Schäferbarthold GmbH • 32457 Porta Westfalica, Germania

Grafik Shop